Mario Formica pittore | Movimento Maric - Recupero identità culturali | Movimento Maric

Vai ai contenuti

Menu principale:

Artisti






Mario Formica

Formica Mario, diplomato all’Accademia delle Belle Arti di Urbino, sezione di Scenografia, nel giugno 2004 inizia la produzione dal titolo “Rifiuto Secco Differenziato” dove, pur mantenendo la propria tendenza al figurativo, derivante dall’interesse per l’arte preromanica e romanica, sostituisce le architetture e il paesaggio con parti meccaniche,  il cui chiaroscuro è risolto nel rilievo di schede di un computer o pezzi di stampanti, cellulari e altro. Le figure, memori di una ieraticità pre-giottesca, si privano delle identità fisiche e diventano  simboli che scrutano distaccati lo spettatore.
“Un artista dalla personalità estroversa, le cui visioni mostrano volti disegnati e dipinti, mentre i corpi a fronte delle tavole-pannello sono frutto di integrazioni con bulloni, e pezzi di computer snaturati, nuovamente assemblati fino ad apparire a noi tali a croste che assumono di volta in volta lo sfondo di una città parlante in una geometria di piani sovrapposti o allineati talmente fino a creare veri e propri mondi alieni. Alla fine a forza di osservare restiamo incatenati ed impietriti dinanzi alle luci sulfuree glaciali, viepiù fragili e argentee di quelle mani prensili in attesa di un qualche strano sbarco!” (Milena Massani)
“Tra questi rifiuti tecnologici emergono, perduti frammenti di lontani naufragi, piccole figure su fondo oro, fantasmi di un medioevo onirico, proposto in una rielaborazione personalissima, rievocata, attraverso la memoria, in una forma visionaria. Le strutture polimateriche si popolano di diafani personaggi androgini, strane figure immerse in un’atmosfera senza tempo, in uno spazio sospeso. Questo popolo asessuato e dai tratti fisionomici infantili o, talvolta, neppure accennati, abita negli interstizi della realtà, e sembra guardarci, con il distacco di un’icona bizantina.  Dal contrasto evocativo tra i materiali elettronici, e le tavole popolate dai tenui fantasmi, dalla contrapposizione estetica e materica di questi due elementi, nasce il sospeso equilibrio espressivo fuori dal tempo, il fascino arcano e coinvolgente di questi dipinti.” (Paolo Salvetti)


Mario Formica
Via N. Tommaseo  62
47924  RIMINI

info@formicamario.com
www.formicamario.com
333 7553973

 
Torna ai contenuti | Torna al menu