Designed By Luxy Web Design - luxywebdesign.com

Marina Romiti

Nasce a Peccioli in provincia di Pisa nel 1960. E’ un’artista alla continua ricerca del segno e del colore, infatti nelle sue opere appare sempre più frequente l’uso della materia e tagli con il carboncino che donano originalità all’opera. I cicli di studio e di approfondimento tematico e pittorico toccano l’essenzialità della figura umana nel suo “andare”, nel viaggio di conoscenza quotidiana con l’altro, nelle relazioni che nascono e che si intrecciano lungo le strade del proprio cammino. Viaggiare è un atto del pensiero, che conduce alla scoperta ed alla conoscenza, in cui si imbeve il pennello di Marina per tratteggiare figure di età diversa, legate da una comune ricerca di percorsi e di identità. I colori usati nei toni di maggiore intensità – blu, marrone, rosso - conferiscono forza e carattere ai soggetti che appaiono assorbiti nel desiderio di intessere circuiti di conoscenza, quasi a rompere i silenzi e le fatiche del quotidiano incedere. Le donne e gli uomini raffigurati fanno parte di un’indistinta umanità, eppure nei tratteggi simbolici dei volti, degli abiti, degli oggetti, si colgono i gesti ed i sogni celati: l’artista porge, con pennellate sicure e che richiamano i dettagli, senza indulgere mai troppo, le emozioni ed i desideri della ragazza che studia, della donna che lavora, i pensieri degli uomini che passeggiano nella strada. Figure che cercano il senso della vita, ora colte nella loro individualità, ora accostate, ma ognuna distinta nella propria personalità dai toni usati con forti contrasti cromatici. I segni del lavoro dedicato al ciclo del viaggio acquisiscono maturazione ed una caratterizzazione di maggiore definizione, quasi come naturale proseguimento, nelle opere realizzate successivamente sul tema del bacio. La ricerca dei contenuti volti ad indagare le relazioni umane e le forme di comunicazione, trova sviluppo ed approdo nelle tele ove i volti dei protagonisti sono impressi in primi piani con tratti pittorici definiti per immortalare la sublimità dell’attimo e rappresentare nelle espressioni più vive degli occhi e della bocca, i desideri e l’emotività del momento. Dietro a questo gesto semplice e naturale, si colgono ora l’amore, ora la tenerezza, la passione, una prova di fiducia, di confidenza, di disponibilità, l’abbandono, l’estasi, l’affetto profondo, l’idea di un sogno. Opere di intensa contemporaneità, frutto di un lavoro continuativo, foriero di tensioni sempre più alte nella maturazione delle tecniche espressive e del proprio segno distintivo. Ha partecipato a diverse mostre collettive e personali, ottenendo consensi e riconoscimenti. Le sue opere figurano in diverse collezioni private e sedi pubbliche.

Pina Melai

Mostre Espositive:

Anno 2016: Mostra personale a Mantopoli in Val d’Arno;

Anno 2016: Mostra Collettiva presso Fortezza da Basso (Firenze);

Anno 2018: Esecuzione murale per il comune di Calcinaia (Pisa);

Anno 2018: Mostra personale presso Azienda Agricola di Campacci (Pisa);

Anno 2018: Mostra personale presso Villa Coturi, Marina di Massa;

Anno 2018: Mostra personale presso galleria Piombino;

Anno 2018: Mostra collettiva presso il teatro Flacco di Volterra (Pisa);

Anno 2018: Mostra personale presso il Real Collegio di Lucca;

Anno 2019: Mostra personale presso il Ristorante La Pescaccia di Pontedera (Pisa).

 

Mostre organizzate dal Movimento M.A.R.I.C.

Anno 2017: Mostra mini personale “Disarmiamo l’Ignoranza” organizzata dal movimento M.A.R.I.C. presso Castel dell’Ovo (Napoli);

Anno 2017: Mostra mini personale “Disarmiamo l’Ignoranza” organizzata dal Movimento M.A.R.I.C. presso Villa Bruno di San Giorgio a Cremano (Napoli);

Anno 2017: Mostra Collettiva “Colori per il sisma” organizzata dal Movimento M.A.R.I.C. presso Biblioteca Comunale di Curti (Caserta);

Anno 2017: Mostra collettiva “Colori per il sisma” organizzata presso Palazzo Gerbasio di Montesano sulla Marcellana, Salerno;

Anno 2017: Esecuzione murale per il comune di Curti (Caserta) organizzato dal Movimento M.A.R.I.C.;

Anno 2018: Mostra collettiva CO-EXISTENCE organizzata dal Movimento M.A.R.I.C. e Galleria d’arte Rosso Cinabro, presso Biblioteca Elsa Morante di Ostia, Roma;

Anno 2018: Mostra semi personale “AnimArte” organizzata dal Movimento M.A.R.I.C. presso palazzo Fruscione, Salerno;

Anno 2018: Mostra collettiva “Disarmiamo l’Ignoranza” organizzata dal Movimento M.A.R.I.C. presso Palazzo Sant’Agostino, sede della provincia di Salerno;

Anno 2018: Mostra collettiva “Disarmiamo l’Ignoranza” organizzata dal M.A.R.I.C. presso Palazzo della Real Casina di Caccia di Persano;

Anno 2018: Mostra collettiva presso il Museo Archeologico di Nola (Napoli) organizzata dal Movimento M.A.R.I.C.